Infilzato dalla scopa, un mese allo studente

Giu 4, 2018 | Rassegna stampa

Corriere Veneto – Edizione di Belluno del 10.01.2007.

Belluno. Derubricato da doloso a colposo, riconoscendone l’accidentalità, per il reato di lesioni personali aggravate di cui era stato chiamato a rispondere J.F.V., il giovane equadoregno, oggi ventiquattrenne, protagonista di un episodio che avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi.

I fatti erano accaduti all’interno del Centro di formazione professionale “Stella Maris” di Feltre: un più giovane compagno di scuola di J. cadendo dalle spalle di un terzo studente era rimesto infilzato nella scopa che lui stesso teneva in mano. “Per noi – ha dichiarato dopo la sentenza l’avvocato Stefano Bettiol, che difende il giovane – è un importante successo aver ottenuto il riconoscimento di colposità”.