Testamento contestato: Villa Barozzi al Comune - La svolta: “Non si poteva più impugnare l’atto”

Giu 4, 2018 | Rassegna stampa

Gazzettino – Edizione di Belluno del 18.11.2015

La svolta del processo per l’eredità Barozzi-De Toffol è arrivata dall’eccezione sollevata dall’Avv. Stefano Bettiol di Belluno. Il legale che tutelava gli interessi di Clelia Barozzi, ha richiamato l’articolo 590 del codice civile. Un articolo che afferma che la nullità di un testamento non può essere fatta valere da chi, conoscendo la causa della nullità, ha, dopo la morte del testatore, confermato la disposizione o dato ad essa volontaria esecuzione. Quando è stato sfoderato l’articolo 590 del codice civile da solo ha ribaltato l’intera questione. Un colpo di scena che ha portato a una conclusione inaspettata.