Volò dalla terrazza, proprietario condannato

Giu 4, 2018 | Rassegna stampa

Gazzettino – Edizione di Belluno del 11.10.2013

Cade dalla terrazza della casa presa in affitto per la vacanza riportando una disabilità permanente. Una condanna e un’assoluzione nel processo per l’incidente avvenuto nell’agosto 2009 a Frassenè di Voltago ai danni di una turista padovana di 58 anni, di Montegrotto Terme.
Ieri il giudice di pace Luigi Cavalet ha assolto perché il fatto non sussiste, per la mancata formazione della prova, il direttore dei lavori di ristrutturazione della casa Michele Favarin, 50 anni, trevigiano di Castelfranco, difeso dall’Avv. Stefano Bettiol.
Responsabile dell’incidente è stato ritenuto il committente e proprietario dell’abitazione, il padovano Lorenzo Vedoato, 61 anni, difeso dall’Avv. Antonio Prade, condannato a 2.500 euro di multa per le lesioni colpose a una provvisionale di 100 mila euro per la parte civile.
La quantificazione del danno sarà effettuata con una causa civile. La donna che si è costituita con l’Avv. Tamara Fattore, chiede un risarcimento di un milione e 900 mila euro. La donna quale giorno cadde facendo un volo di tre metri: mentre sbatteva dei tappeti sulla terrazza la sbarra che teneva la ringhiera si staccò.
Nel corso del processo si è dibattuto sulla responsabilità del direttore dei lavori in fatto di sicurezza. L’impresa risultava però coordinata dal committente, così come emerso dall’istruttoria dibattimentale.
Il pubblico ministero Sandra Rossi aveva chiesto la condanna per entrambi gli imputati.